[vc_row][vc_column width=”2/3″][vc_column_text]Contenitore di acqua di soccorso:
3 settimane senza cibo, 3 minuti senz’aria, 3 giorni senz’acqua. Sono questi i limiti massimi della sopravvivenza umana accertati scientificamente. Queste cifre dimostrano l’enorme importanza dell’acqua come riserva in casi d’emergenza.
II nuovo contenitore d’acqua, perfettamente adeguato alle esigenze, è stato creato dalla POLYPAC. Corrisponde ai requisiti richiesti dall’ UFPC di Berne. Oltre ai suoi particolari vantaggi esso ha una resistenza eccezionale ai colpi e alle cadute (controllato dall’EMPA). Il contenitore d’acqua è disponibile in una pratica scatola d cartone (altezza 68 cm, larghezza 35 cm, profondità 30 cm). Contenuto della scatola: 24 contenitori da 10 litri con chiusura a vite e a rubinetto. Peso della scatola e del contenuto: circa 5,5 kg.
Riempimento dei contenitore: riempire il contenitore d’acqua fino all’orlo. Anche in caso di catastrofe, nel rubinetto c’è ancora abbastanza acqua potabile pulita. Dopo aver fatto uscire tutta l’aria, mettere il tap­po a vite e chiudere bene.
Trasporto e immagazzinaggio: il contenitore con 10 litri di riserva d’acqua può essere trasportato facilmente nel posto protetto previsto. Grazie alla pratica torma a cubo (25 x 25 cm) i contenitori si possono accatastare, in qualsiasi quantità, in qualsiasi posto, occupando uno spazio minimo.
Impiego senza inutili sprechi: con la chiusura a rubinetto incorporata è possibile prendere dai contenitore la quantità desiderata.

Sistema di WC a secco:
L’esecuzione ufficiale dell’Ufficio federale per la Protezione civile.
Comprende il WC propriamente detto e il secchio di deposito per sostanze fecali.
La base comune di questi due elementi è costituita da secchi in materiale sintetico, inscatolabili e accatastabili, chiusi ermeticamente con coperchi.
Il sistema non richiede l’impiego di acqua o di prodotti chimici e, grazie alla sua semplicità, è adatto per circostanze particolari. Un sacchetto per le sostanze fecali, inserito nella vaschetta, viene chiuso dopo l’uso e in seguito deposto nell’apposito secchio munito di un sacco per le sostanze fecali.
Adatto anche per impianti WC! Per sopperire ad eventuali panne nell’erogazione di acqua agli impianti di WC di soccorso.

Cabine per toilette:
Le cabine per toilette della Marcmetal sono conformi alle prescrizioni tecniche dell’UFPC.
Esecuzione: castello portante in profilo tubolare trattato con polveri elettrostatiche, colore RAL 5010 (Enzianblau) e con giunti a incastro.
Cabine fisse: porte con serratura Libero/ Occupato, pareti e separazioni in laminato da 13 mm.
Cabine smontabili o supplementari: tende, pareti e separazioni in tela Stamoid (V13) colore grigio, con orlo cucito a giorno. Pulizia: le cabine sono in materiale lavabile e disinfettabile.
Montaggio: semplice e veloce con angolari in acciaio zincato.
Numero delle toilette: (vedi tabella della scheda tecnica).
In rifugi fino a 30 posti protetti: la cabina può essere approntata con mezzi di fortuna. L’attrezzatura (TWC) deve essere installata.
In rifugi da 31 a 100 posti protetti: devono essere montate almeno 2 cabine fisse. Le altre cabine (in rifugi da 61 a 100 posti protetti) possono essere smontabili.
In rifugi con più di 100 posti protetti: devono essere montate almeno 3 cabine fisse. Le altre cabine possono essere smontabili.
Le cabine fisse servono da locale per il deposito delle attrezzature, sotto chiave.
Numero e disposizione: secondo «ITRS» e «ITRP» 84.

[RICREARE TRABELLA COME DA PAGINA][/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text]

Scarica la scheda tecnica?

PDF
DWG[/vc_column_text][vc_column_text]

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]